Problemi del Ciclismo

problemi ciclismoIl ciclismo è uno sport che se praticato intensamente fin dall’infanzia può portare degli ottimi benefici. Basta un gruppo di amici, o da soli e iniziare a pedalare per le strade e le piste ciclabili. Giusto? Sbagliato. Molti avventurieri soffrono di lesioni e dolori di ogni genere, le cui cause vanno da cadute, dall’uso improprio di apparecchiature, da cattiva postura e gravi incidenti. Secondo l’ortopedico Fabio Ravaglia nei ciclisti è comune vedere i problemi nelle articolazioni, tendiniti alle ginocchia e tendine Achille. Molti dolori nella zona del collo, nella parte bassa della schiena, e intorno alle spalle nella regione dei muscoli trapezio.

Prevenire la dermatite

Le eruzioni cutanee sono un problema frequente, ma facile da risolvere. Il corretto posizionamento della sella è cruciale, perché se è troppo alto (rispetto al pedale) richiederà maggior movimento delle gambe e aumenterà l’attrito, favorendo irritazione cutanea. Inoltre è stato dimostrato che la sella deve essere in posizione diritta o leggermente piegato. Selle con ammortizzatore e con l’apertura centrale aiutano a prevenire la dermatite da sellino. E’ importante anche utilizzare pantaloncini da ciclista che mantengono la pelle libera dall’umidità.

Tenere la postura

La postura è la chiave per evitare il dolore e persino lesioni a lungo termine. “Il manubrio deve essere ad una altezza che permette di tenere la schiena dritta e le braccia rilassate, ma non troppo vicino al corpo per evitare di sovraccaricare le articolazioni,” spiega Fabio Ravaglia. C’è un semplice trucco per trovare l’altezza del sedile corretta: “In piedi a lato della bici il sedile deve essere all’altezza dei fianchi”, dice Fabio. È importante mantenere la testa allineata e la colonna vertebrale rilassata. “E importante anche rilassare le mani i gomiti e le spalle. Mantenere inoltre il ginocchio ad un’altezza inferiore alle mani durante la pedalata”, dice il chirurgo ortopedico.

Cura lombare

“Stando in piedi al lato della bicicletta – il sedile deve essere all’altezza dei fianchi.”
La lombalgia è un disturbo comune ed è spesso causata da una cattiva postura del ciclista.” Rafforzare l’addome è un trucco importante per sostenere il corpo del pilota sulla bici ed evitare il dolore.” In palestra o a casa, fare esercizi di allenamento con i pesi e addominali per rafforzare la regione del muscolo che circonda la regione spinale. E’ importante per far allungare la spina prima e dopo il ciclismo. E per quelli che hanno appena iniziato, pedalare per un periodo di tempo che non provochi dolore alla schiena e procedere gradualmente aumentando il tempo.

Proteggere le ginocchia

Pedalare in modo non corretto o sovraccarico può causare tendiniti alle ginocchia o problemi di articolazioni. Mantenere il pedale sciolto contribuisce a questi problemi, e aumenta le possibilità di problemi alla caviglia”, dice Fabio. Tuttavia, è anche importante non gettare il peso di tutto il corpo sugli arti superiori. Un altro consiglio importante è di non spostare da un fianco all’altro, ondeggiando, eviteremo problemi dell’anca.

Il Ciclismo e i Problemi alla Prostata

Il ciclismo, come anche la moto e tutti gli sport con una sella, possono portare gravi problemi alla prostata.
A causa della continua compressione dell’area genitale con la sella il flusso sanguigno in quest’area è ridotto e questo può aumentare i sintomi di una prostatite già in corso ad esempio o peggiorare un’ipertrofia prostatica.

Per prevenire i problemi alla prostata è possibile utilizzare comunque un sellino anti-prostata. Ci sono varie opzioni sul mercato, ma una delle migliori selle la puoi trovare a questo link:

Selle Italia Max Slr Gelflow 

 

I bambini e il ciclsimo

Ovvio che dobbiamo evitare infortuni e incidenti. I bambini sono ancora più a rischio. Uno studio della School of Dentistry, Unicamp, in Piracicaba, ha seguito 757 pazienti e ha rilevato che, in caso di frattura facciale, il 98% dei bambini non utilizzava gli accessori di sicurezza per il ciclismo, come il casco. I ragazzi hanno registrato il maggior numero di casi, il 70%. Vale la pena ricordare ai genitori che anche nelle ore di gioco, è importante utilizzare almeno il casco, che evita quasi completamente le lesioni in cadute.

Lascia una risposta